buzzoole code
Miss Jerusalem di Sarit Yshai Levi

Miss Jerusalem di Sarit Yshai Levi

Questa è la storia della Famiglia Hermosa. Rispettata famiglia Sefradita e proprietaria del primo negozio di Delicatessen del mercato di Gerusalemme. La narratrice è Gabriella, la selvaggia e ribelle figlia di Luna che è la più bella di Gerusalemme. Gabriela rivela gradualmente i segreti e le bugie della sua famiglia, grazie ai racconti della nonna Rosa e della Tia Alegra, ma sopratutto riporta alla luce la forza di quattro genrazioni di donne forti, chiassose, scaramantiche, melodrammatiche e coraggiose. Tra matrimoni forzati, amori proibiti, dolore e sofferenza che si intrecciano sullo scenario della tormentata storia di Israele nella seconda meta del Novecento, scorrono le vicende di questa grande e sfortunata famiglia. La prosa è fluida e molto chiara  per essere un libro abbastanza grosso, quasi 500 pagine. Sicuramente poteva essere un po’ più corto, certe parti sono ripetute e risultano un po’ ridondanti. La narrazione non lineare ma piena di salti temporali come usa ora e si potrebbe rischiare di fare confusione. Qui non succede, ed è questo solo grazie alla bravura della Yishai-Levi.

La descrizione dei luoghi, le leggende e le usanze è servita a farmi immergere nell’atmosfera carica di odori, voci e colori di Gerusalemme e mi e piaciuto trovare molti termini in lingua originale, che contribuiscono a rendere i personaggi piu autentici. Mi sono fatta più di una risata pensando a tutte le superstizioni che influenzavano queste donne, come le parole “limone” e “pesce” fossero ritenute protettive contro i demoni e i nastrini rossi portati al polso allontanassero Lilith dai figli maschi.

“Ah, capara de avanot” ha sospirato nonna Rosa “è cosi che è iniziato tutto”. “È iniziato tutto cosa?” Ho chiesto io, che non capivo a che cosa alludesse. “Così è iniziata la storia che gli uomini della famiglia Hermosa desiderassero altre donne, invece delle loro mogli”

Se devo essere sincera ho sofferto molto più per la triste sorte degli uomini  che non per quella delle donne
Maledetti quasi più delle loro mogli perché destinati a conoscere l’amore ma a non poterlo avere. 

 

MISS JERUSALEM di Sarit Yshai-Levi

VOTO: 4/5

Se la recensione ti ha incuriosito e vuoi comprare il libro ti ricordo che acquistandolo tramite i link agli shop qui sotto,contribuirai a sostenere il blog. Grazie!

[MondadoriStore| LaFeltrinelli ]
Ringrazio di cuore la Sonzogno per questa copia del libro.

 

RECENSIONE: Le Ore Invisibili di David Mitchell

La casa di Parigi di Elizabeth Bowen

La casa di Parigi di Elizabeth Bowen